Buona la prima - Casa di Martino

Vai ai contenuti

Buona la prima

BUONA LA PRIMA!

di Luigi Ferrari

Sabato 5 marzo 2016. Se non fosse che oggi il meteo registra vento e acqua, si può dire che la prima prova di distribuzione degli alimenti è stata… baciata dal sole.

Sono ancora nel ricordo – e faranno fatica a essere rimossi – i ricordi della meravigliosa serata di inaugurazione dell’Emporio solidale tenutosi sabato scorso (27 febbraio) nel teatrino della chiesa di Cristo Risorto, stipato all’inverosimile da una folla di Sammartinesi, da costringere i ritardatari a seguire le cerimonia (chiamiamola pure così, anche se non ci sono stati tagli di nastri) nel salone adiacente. Più fortunata è stata la schiera di bambini che sono stati intrattenuti da improvvisate e provette “assistenti” che li hanno fatti giocare in uno spazio idoneo, evitando così che il loro vociare, impensabile a potersi trattenere, recasse disturbo alle cose… dei grandi. Se si respirava aria di soddisfazione, questa era evidente nei volti degli organizzatori e promotori della lodevole iniziativa che sono riusciti a far bella figura in egual misura, senza la pretesa di voler distinguersi e dimostrare la differenza dei ruoli. Non ce n’era bisogno perché, in queste cose, non se ne deve sentire né l’urgenza né la necessità! Tutto è andato per il verso giusto: dal saluto iniziale all’ultimo giro di chiave degli ambienti a serata inoltrata. Anche l’aiuto economico riscontrato dal “cassiere” (che cassiere non è), ci ha meravigliati. Una nota degna di citazione è il contributo dato nel segno della solidarietà dal Gruppo del Campagnol che ha dimostrato la perizia nel saper aumentare il generale contento preparando in tempo reale  pasta al sugo e risotto al tastasal, degni della miglior tradizione.

Torniamo ad oggi, primo giorno dell’Emporio solidale, oggi si sono presentate venticinque persone in rappresentanza di altrettante famiglie, a ritirare quello che era nelle loro necessità. La riservatezza che il luogo consente ha fatto la differenza: i volontari hanno avuto la conferma di quanto sia importante per le persone richiedenti il trovarsi immerse in un ambiente rispettoso della dignità e della riservatezza. Fra gli aneddoti che si potrebbero raccontare ve n’è stato uno particolarmente toccante: un bambino chiedeva preoccupato dove fosse la sua mamma; gli venne risposto che la mamma stava facendo la spesa. Lui, con una espressione di meraviglia, chiese: “ la mia mamma, fa la spesa?”. Con una domanda del genere, si può ancora dubitare che l’Emporio solidale sia una cosa da sottovalutare? Come risposta, inaspettatamente ci ha raggiunto la notizia di una importante fornitura di generi alimentari e di igiene per la persona e per la casa.
Davvero buona, la prima!
Ci sostengano due virtù: il coraggio e la fiducia!

Casa di Martino Onlus - via Roma 19 - 37036 San Martino Buon Albergo - CF 93256470233
Torna ai contenuti